Please type your full name.
Valore non valido
Valore non valido
Invalid email address.
Valore non valido
Valore non valido
Valore non valido

Premendo il tasto Richiedi Informazioni, dichiaro di aver preso visione dell'Informativa sulla privacy ai sensi del D. Lgs 30/06/2003 n. 196 e autorizzo il CATA al trattamento dei miei dati personali sopra riportati per la vostra attività.

0437851360

CATA icona Sicurezza

Sicurezza

salute e sicurezza sul lavoro

CATA icona Modelli

Modello MOG

modello di organizzazione e gestione

CATA icona Ambiente

Ambiente

gestione rifiuti aziendali

CATA icona Formazione

Formazione

corsi sicurezza sul lavoro

CATA icona Secur8

Secur8

gestionale per la sicurezza aziendale

Appalti pubblici

Appalti

Appalti pubblici: qualificazione SOA per lavori pubblici

InfonewsCATA

Info e news ambiente salute e sicurezza sul lavoro del CATA, per essere sempre informati

Le news ambiente salute e sicurezza sul lavoro sono pubblicate periodicamente all'interno della pagina InfonewsCATA. Il CATA, con l'intento di informare tutti i visitatori del portale relativamente alle novità in materia di ambientale di salute e della sicurezza sul mondo lavoro, ha creato questa pagina con l’intento e l’impegno di informare tempestivamente tutti i visitatori interessati ad avere un luogo dove poter reperire una selezione delle ultime e più rilevanti notizie. Visitare periodicamente la pagina garantisce ai visitatori di leggere: novità circa le normative vigenti in materia di gestione della sicurezza in azienda, gestione ambientale e della salute. Coloro che invece hanno scelto di utilizzare il gestionale Secur8 avranno la possibilità di essere informati su tutte le novità, direttamente all'interno del gestionale informatico attraverso l'area sempre ricca di notizie e approfondimenti.  All’interno della pagina InfonewsCATA saranno proposti anche seminari, eventi e molto altro ancora. Visita periodicamente la pagina "Infonews CATA" e sarai sempre aggiornato.

Approvato il decreto "sblocca cantieri"

La Camera dei Deputati, in data 12 giugno 2019, con 318 voti a favore e 236 contrari, dopo che sul testo si era già espresso il Senato, ha convertito in legge “Decreto Sblocca cantieri” n. 32 del 18/04/2019. A questo punto è possibile fare un primo bilancio delle numerose e importanti modifiche introdotte nel già complicato mondo degli appalti pubblici. Ne citiamo solo alcune:
  Subappalto: la quota di subappalto è stata incrementata dal 30% al 40% ed è stata abolita la previsione di elencare in sede di gara la terna dei subappaltatori
  Appalto integrato: è stato liberalizzato, a certe condizioni e fino al 31 dicembre 2020, il c.d. “appalto integrato”, che consente alle imprese di realizzare l’offerta in sede di gara non più necessariamente sul progetto esecutivo bensì sul progetto definitivo. In pratica, permette di affidare all’impresa sia la progettazione esecutiva sia l’esecuzione delle opere

  Lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria: è stata introdotta fino al 31 dicembre 2020 una disciplina semplificata (a determinate condizioni) per questa tipologia di attività, finalizzata a consentirne l'affidamento sulla base del progetto definitivo e l'esecuzione a prescindere dall'avvenuta redazione e approvazione del progetto esecutivo
  Gare al minor prezzo: per i contratti sotto-soglia comunitaria, e a esclusione di alcuni limitati ambiti, torna in auge - e torna nella pratica a essere la regola generale – la modalità di affidamento delle gare al minor prezzo, e non più secondo la regola dell’Offerta economicamente più vantaggiosa
  Affidamento diretto: è prevista una ulteriore fascia di importo in cui è possibile assegnare le gare mediante l’istituto dell’affidamento diretto previa consultazione di almeno 3 candidati sul mercato
  Stazione unica appaltante: viene sospeso l’obbligo, per i comuni non capoluogo di provincia, di ricorrere alla SUA
  Albo nazionale dei RUP: viene sospeso l’obbligo per le stazioni appaltanti di ricorso all’albo nazionale dei RUP gestito dall’ANAC
  La procedura di affidamento delle opere che necessitano di progettazione: può essere avviata dalla stazione appaltante anche solo in presenza di disponibilità finanziarie che coprono la sola fase progettuale. Tali opere avranno poi la precedenza nell’allocazione dei finanziamenti
  Regolamento Unico: torna in auge lo strumento del Regolamento Unico in luogo della prassi della c.d. “soft law” costituita dalle Linee Guida e delibere dell’ANAC e dei decreti ministeriali
Per saperne di più potete contattare lo sportello appalti ai recapiti indicati
 
 

 




Vuoi ricevere direttamente nella tua e-mail tutta l'informazione dal mondo ambiente e sicurezza sul lavoro? Iscriviti a CATA News 

 

C.A.T.A. è un consorzio di:   logo centroconsorzi

nel territorio, per il territorio, con il territorio   reti imprese dolomiti logo

Il sito del CATA, utilizza cookies propri e di terze parti. Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul sito.