0437851360

CATA Belluno ambiente salute sicurezza sul lavoro

CATA icona Sicurezza

Sicurezza

salute e sicurezza sul lavoro

CATA icona Modelli

Modello MOG

modello di organizzazione e gestione

CATA icona Ambiente

Ambiente

gestione rifiuti aziendali

CATA icona Formazione

Formazione

corsi sicurezza sul lavoro

CATA icona Secur8

Secur8

gestionale per la sicurezza aziendale

Appalti pubblici

Appalti

Appalti pubblici: qualificazione SOA per lavori pubblici

 

icona info cata sicurezza ambiente Richiedi INFORMAZIONI gratuite e senza impegno freccia

 

Attenzione

Il form #1 non esiste o non è pubblicato.

IL CATA
è vicino alla tua impresa

Dal 1989 il Consorzio CATA è a disposizione delle imprese con la missione di fornire alle imprese una consulenza amica su ambiente salute sicurezza sul lavoro, agile e contenuta nei costi pur nella necessità di ottemperare alle innumerevoli disposizioni normative e un servizio di supporto che aiuta a migliorare la situazione lavorativa in impresa. Il CATA si occupa di ambiente salute sicurezza sul lavoro.

Scopri chi è il CATA

 

formazione sicurezza al lavoro
gestione ambientale e della salute e sicurezza sul lavoro
modello mog organizzazione gestione aziendale
salute e sicurezza sul lavoro e gestione ambientale
gestionale informatico sicurezza
normative ambientali in azienda

 

Dove
trovi il consorzio CATA

Consorzio C.A.T.A.

Via Gresal, 5/c
32036 Sedico (BL)
Tel. 0437 851380
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

facebook

Twitter

InfonewsCATA

 

 

  • IL CALENDARIO 2024 DELLA SICUREZZA IN PILLOLE

    La sicurezza non è un hobby, è la vita

    Il calendario della sicurezza dello SPISAL dell’Ulss 1 Dolomiti

    Anche quest’anno lo SPISAL dell’Ulss 1 Dolomiti propone il “Calendario della sicurezza” per ricordare l’importanza di prestare attenzione a cosa ciascuno può fare ogni giorno a casa, al lavoro e nel tempo libero, con responsabilità, per non mettere a repentaglio la propria salute, quella delle persone vicine e quella dei soccorritori.

    La parola “sicurezza” deriva del latino securus, senza preoccupazioni. Quando ci sentiamo sicuri, infatti, siamo “senza preoccupazioni”.

    Ognuno di noi, quotidianamente, può compiere scelte per vivere in sicurezza negli ambienti di vita e di lavoro, con ricadute benefiche personali e di comunità.

    Per scaricare il calendario in pdf clicca qui -> parte 1 e parte due

    Buon nuovo anno a tutti dal C.A.T.A.!

     

     

     

  • IL 15 GIUGNO 2023, CON IL DECRETO MINISTERIALE N. 59 DEL 4 APRILE 2023, E’ UFFICIALMENTE ENTRATO IN VIGORE IL R.E.N.T.Ri. – REGISTRO ELETTRONICO NAZIONALE SULLA TRACCIABILITA’ DEI RIFIUTI. SI RESTA IN ATTESA DELLE MODALITA’ OPERATIVE.

    I principi su cui si fonda il nuovo sistema sono relativi all’economia circolare, alla tracciabilità dei rifiuti e alla responsabilità estesa del produttore: per questo motivo, il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE) con il supporto operativo e tecnico dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali, hanno deciso di gestire il RENTRI e i formulari di identificazione dei rifiuti su apposite piattaforme online.

     RENTRIChi è obbligato ad aderire?

    I soggetti individuati dalla norma sono le imprese che effettuano trattamenti sui rifiuti, i produttori di rifiuti pericolosi, gli intermediari, i commercianti e i trasportatori a titolo professionale di rifiuti pericolosi, i Consorzi per il recupero e il riciclaggio e i soggetti di cui all’art. 189 comma 3 del D. Lgs. 152/06.

    Sono previsti inoltre diritti di iscrizione, contributi annuali e l’adesione delle imprese suddivisa in scaglioni con tempistiche diverse:

    • Dal 15 dicembre 2024 ed entro il 13 febbraio 2025 per i produttori iniziali di rifiuti speciali con più di cinquanta dipendenti e per tutti i soggetti diversi dai produttori iniziali;

    • Dal 15 giugno 2025 ed entro il 14 agosto 2025 per i produttori iniziali di rifiuti speciali con più di dieci dipendenti;

    • Dal 15 dicembre 2025 ed entro il 13 febbraio 2026 per tutti i restanti produttori iniziali di rifiuti speciali obbligati.

    Sono attesi entro la fine del 2023 i decreti attuativi concernenti le modalità e le istruzioni operative del RENTRI.

    L’apparato sanzionatorio rimane invece invariato (si fa sempre riferimento al Testo Unico Ambientale).

    Il CATA Consorzio Artigiano per la Tutela dell’Ambiente rimane a completa disposizione per eventuali chiarimenti e aggiornamenti.

     

  • WEBINAR GRATUITO: LA SICUREZZA ANTINCENDIO

    WEBINAR GRATUITO del 27/06/2023: LA SICUREZZA ANTINCENDIO
    per fare il punto su alcuni aspetti tecnici degli adempimenti previsti dalle attuali normative antincendio:

    • D.M. 1 settembre 2021 inquadra l’aspetto relativo al controllo e manutenzione delle attrezzature, degli impianti e dei sistemi di sicurezza antincendio;
    • D.M. 2 settembre 2021 è incentrato sugli aspetti relativi alla gestione dei luoghi di lavoro in esercizio ed in emergenza ed alle caratteristiche dello specifico servizio di prevenzione e protezione antincendio; esso comprende anche i corsi di formazione per gli addetti antincendio e per i formatori;
    • D.M. 3 settembre 2021 determina gli aspetti relativi alla valutazione dei rischi d’incendio, e sulle conseguenti misure di prevenzione, protezione e gestionali da attuare per la riduzione degli stessi, indicando, per i luoghi di lavoro a basso rischio di incendio, i criteri da adottare.

    MARTEDI’ 27 GIUGNO 2023 ALLE ORE 16.00

    L'incontro sarà l'occasione per ascoltare direttamente dai rappresentanti dei Vigili del Fuoco quali sono le strategie e le procedure da attuare a tale riguardo.

    INTRODUZIONE: CATA - DIEGO DA CANAL
    ASPETTI TECNICI: VIGILI DEL FUOCO BELLUNO - FABIO JERMAN

    Evento gratuito.

    Per partecipare registrati cliccando qui

    Registrati qui

     

  • PIANO MIRATO DI PREVENZIONE SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO IN ALCUNI COMPARTI: LA LOGISTICA

    Il servizio SPISAL dell'AULSS 1 Dolomiti sta avviando in questi giorni l'intervento di prevenzione e vigilanza in tema di igiene e sicurezza dei lavoratori nelle aziende del comparto "LOGISTICA MOVIMENTAZIONE MERCI".

    L'intervento si svilupperà nelle seguenti fasi:

    1. FASE INFORMATIVA: invio lettera, check list di controllo e incontro programmato per il giorno 28 aprile 2023 alle ore 14.00 presso sala riunioni dell'Ospedale di Belluno.

    2. FASE ISPETTIVA: da ottobre 2023 fino a tutto il 2025.

    3. FASE CONCLUSIVA: con divulgazione dei risultati.

    Il Piano Mirato di Prevenzione (PMP) è uno strumento di controllo e programmazione a tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori. Il piano avviato dalla Regione Veneto tramite i Servizi SPISAL attualmente coinvolge il settore della LOGISTICA e prossimamente interverrà anche sul settore metalmeccanico ed il legno.

    Per una prima autovalutazione la Regione Veneto ha messo a disposizione delle imprese dei tre settori le seguenti checklist: Checklist settore metalmeccanico - sicurezza delle macchine; Checklist settore del legno - sicurezza delle macchine; Checklist settore del legno - rischio esposizione ad agenti cancerogeni; Checklist settore logistica - viabilità e attività di carico/scarico merci.

    Le aziende del comparto della LOGISTICA che in questi giorni ricevono la comunicazione da parte dello SPISAL dovranno, anche con il nostro supporto, compilare la check list ed inoltrarla allo SPISAL all'indirizzo PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Il MANUALE DELLA LOGISITICA e la check list di autovalutazione sono altri strumenti messi a disposizione per un'analisi più dettagliata della propria situazione lavorativa.

    IL CATA è come sempre a disposizione per le attività di consulenza e supporto.

    Maggiori informazioni al n. 0437 851360 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

C.A.T.A. è un consorzio di:   logo centroconsorzi

nel territorio, per il territorio, con il territorio   reti imprese dolomiti logo